Sgarbi, Bompiani e La nave di Teseo

Su La Repubblica di oggi c’è un’interessante intervista a Elisabetta Sgarbi sul suo rapporto con Umberto Eco, sul suo addio a Bompiani, sulla nascita della nuova casa editrice La nave di Teseo.

Il passaggio più interessante mi sembra questo

Se l’Antitrust dovesse decidere per questa soluzione (lo scorporo di Bompiani da Mondadori), e se la Mondadori accettasse l’offerta, certamente sarei felice e anzi avrei raggiunto lo scopo editoriale della mia vita: ricongiungere La nave di Teseo alla Bompiani e, quindi, ridare unità al catalogo di Eco e degli altri autori della Nave.

Si prospetta uno scenario interessante: da una parte Mondadori/Rizzoli, dall’altra un nuovo gruppo editoriale Bompiani/Nave di Teseo.

Un duopolio è sempre meglio di un monopolio.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

francisturner