Note spese

Di un certo tipo di giornalismo non mi piace il dovere trovare sempre, a tutti i costi, il pelo nell’uovo quando un fatto è già avvenuto. Non sono contro l’approfondire una notizia, ci mancherebbe altro, ma contro l’aggiungere dettagli che con la notizia c’entrano poco se non toccare la sfera emozionale: per capirci, un po’ come quando un pazzo fa una strage e poi spunta quasi sempre l’articolo che va a scavare nel suo passato.

Questo provoca in noi lettori l’effetto “era uno stronzo e nessuno ha fatto niente per fermarlo?” con successivo sdegno. In realtà penso che le cose siano sempre un po’ più complicate di come ci vengano proposte. L’articolo che ho letto stamattina però mi ha fatto riflettere: perché tutto questo sta uscendo oggi? Perché non fare le pulci prima? Ora non è forse troppo tardi?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

francisturner