Cos’è Reactions, la nuova funzione di Facebook

ReactionsQualche settimana fa i media italiani hanno riportato la notizia che Facebook fosse pronto a rilasciare un nuovo tasto alla fine degli stati che gli utenti pubblicano: molti hanno dato per certa la presenza del dislike, ovvero l’introduzione del non mi piace. In realtà il buon Zuckerberg aveva dichiarato qualcosa di molto diverso:

Più che mettere un dislike, le persone cercano di stabilire empatia. Ed è quello che vogliamo provare a fare: dare loro la possibilità di esprimerla. Vogliamo dare altre opzioni per manifestare in modo più completo i sentimenti di fronte ai contenuti condivisi e dare la possibilità di interagire anche in casi in cui qualcosa non sia adatta al ‘mi piace’ per qualcuno che la vede, come l’annuncio della perdita di una persona cara. Gli amici vogliono farti capire che ci sono, ti sono vicini, ma non se la sentono di mettere un like perché non sarebbe appropriato. Ci stiamo lavorando, e stiamo solo cercando la direzione giusta.

Ebbene sì, da domani in Spagna e Irlanda verrà testata una nuova funzione: Reactions. Ma in cosa consiste nel dettaglio? Tenendo premuto il tasto like, appariranno ben sette inconcine che serviranno ad esprimere il proprio stato d’animo: oltre al pollice alzato ci saranno un cuore per esprimere amore e le faccine per manifestare una risata, gioia, shock, tristezza e rabbia.

Un bel passo in avanti per il social network più famoso al mondo.

Se l’esperimento sarà un successo, il prossimo passo potrebbe forse essere l’hug button, l’icona dell’abbraccio, che Zuckerberg ha precedentemente ventilato.

Pensate tutto ció sia realmente utile o che in fondo complichi un po’ le cose?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

francisturner