Pasolini negli anni duemila

Pur essendo un discreto lettore, non ho mai apprezzato più di tanto l’opera di Pier Paolo Pasolini. Qualche anno fa cominciai a leggere Petrolio ma l’ho trovato probabilmente troppo complesso per la mia età dell’epoca: ho provato negli anni successivi… Continue Reading

  • 16
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    16
    Shares

Se la parola costituisce reato

Sarei presente in quest’aula anche se non fossi io lo scrittore incriminato per istigazione. Aldilà del mio trascurabile caso personale, considero l’imputazione contestata un esperimento, il tentativo di mettere a tacere le parole contrarie. Confermo la mia convinzione che la… Continue Reading

  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Leggere senza capire

Negli ultimi giorni mi sono ritrovato in discussioni sugli attacchi terroristici avvenuti in settimana. Durante una di queste, mi sono reso conto di quanto parecchi leggano con superficialità alcune notizie dando per scontate informazioni che in realtà non possiedono. Nello… Continue Reading

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’eredità di Kapuscinski

Nella mia formazione professionale e non, uno dei ruoli fondamentali lo ha ricoperto la lettura dei libri di Ryszard Kapuściński. Internazionale ha pubblicato un’intervista a Wojciech Jagielski, considerato l’erede dello scrittore e giornalista polacco. Nato 55 anni fa ha seguito guerre e conflitti… Continue Reading

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La parte marcia del giornalismo italiano

Leggendo quasi quotidianamente il blog di Luca Sofri, mi sono appassionato a un tema che al direttore de Il Post sta molto a cuore: le bugie nel mondo del giornalismo, spesso dovute a un mancato controllo o approfondimento. Sofri ne… Continue Reading

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •